[English version below]

Il 18 febbraio del 2010 la mia vita è stata distrutta completamente. Il mio piccolo Pietro mi ha lasciato all’età di 6 anni a causa di una maledetta malformazione artero-venosa dietro al cervelletto.

Quadro

Pietro Ha lottato duramente ma non è riuscito a sconfiggerla. Per me lui è stato un grande esempio di coraggio e di forza per tutto il periodo della malattia e quindi non potevo non reagire, non potevo lasciarmi andare, soprattutto per il primo figlio Riccardo e per mia moglie Enrica! Sono arrivati Emma e Michele e grazie anche alla corsa ho trovato un momento di sfogo nel quale posso pensare a lui ascoltando il silenzio.

Ora però voglio ricordarlo facendo qualcosa di buono anche per tanti altri bambini che stanno soffrendo.

Lo voglio fare aiutando UNA Onlus nella lotta contro il Neuroblastoma, altra malattia terribile che colpisce dei piccoli gioielli come il mio Pietro.

Ho deciso di fare una cosa molto dura per dimostrare a Pietrino che il suo papà è veramente forte … quasi quanto lui: nella settimana dal 4 all’11 dicembre 2016 parteciperò alla 100 KM (per l’esattezza sono 104) nel deserto della Namibia.

Questo mio progetto si chiama #Run106Pietro: all’arrivo dell’ultima tappa farò 2 km aggiuntivi per arrivare a 6, come gli anni che ho vissuto con la mia stella.

Per favore aiutatemi a raggiungere 21.200 Euro, la ricerca ha bisogno di Voi … tanti bimbi hanno bisogno di Voi e Pietro, che correrà con me sicuramente tutti i 106 KM, sarà contento del vostro gesto.

http://www.retedeldono.it/it/iniziative/una-onlus/roberto.andreoli/run106-con-il-mio-piccolo-pietro

GRAZIE da parte mia e di Pietro

***

[English version]

February 18, 2010, my life has been destroyed completely. My little Pietro left me at age 6 due to a cursed arteriovenous malformation behind the cerebellum.

He fought hard but failed to defeat it. To me he was a great example of courage and strength for the whole period of the disease and then I could not react, I could not let me go, especially for the first child Riccardo and my wife Enrica!

After a bit ‘of time Emma and Michael were born and, thanks to running, I found a moment of relief in which I can think of him listening to the silence.

But now I want to remember him doing something good also for many other children who are suffering.

I want to do helping UNA Onlus in the fight against Neuroblastoma, another terrible disease that affects the small jewels like my little Pietro

I decided to make a very hard thing to prove to Peter that his dad is really strong … almost as he was

i fare una cosa molto dura per dimostrare a Pietrino che il suo papà è veramente forte … quasi quanto lui: in the week from 4 to 11 December 2016 I will run the 100 KM (104 to be exact are) in the desert of Namibia.

My project is called #Run106Pietro: the arrival of the last stage I will add 2 km to get to 6, as the years that I lived with my star.

Please help me to reach 21.200 Eur, the research needs you … so many children need you and Pietro, who will ride with me surely all 106 Km (so we’ll do 212 Km in total), will be happy with your gesture.

http://www.retedeldono.it/it/iniziative/una-onlus/roberto.andreoli/run106-con-il-mio-piccolo-pietro

THANK YOU from me and Peter

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...